Alessandro Giangrande

Italian Countertenor – Controtenore – Contre-ténor

Biografia italiano

Scarica biografia

Alessandro Giangrande – Countertenor

alex
Nato a Monopoli (BA) nel 1978, si è diplomato in canto con il massimo dei voti e la lode sotto la guida della Prof.ssa Serafina Tuzzi  presso il Conservatorio  di Musica  “N.Rota”  di  Monopoli  e  in violino sotto   la guida  del   M° Francesco D’Orazio.

Si è laureato in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Bari.

Ha approfondito lo studio del repertorio barocco perfezionandosi con maestri quali Maria Cristina Kiehr, Roberta  Invernizzi , Rosa Domínguez, Claudio Cavina, Jill Feldman, Renè Clemencic e con il controtenore inglese Paul Esswood, docente di vocalità barocca presso prestigiosa “Royal Academy of Music” di Londra.

Primo premio assoluto al VI Concorso di Canto Barocco Spazio&Musica “Fatima Terzo” del Conservatorio diVicenza e Terzo premio al X Concorso di Canto Barocco “F.Provenzale” del Centro di Musica Antica Pietà dei Turchini di Napoli.

E’ stato interprete delle opere di C.Monteverdi tra cui l”Orfeo” al “Festival d’Aix en Provence” con la regia di Trisha Brown e la direzione musicale di Renè Jacobs , mentre recente è l’interpretazione nel ruolo di “Ottone” ne “L’Incoronazione di Poppea” al 30° Festival d’Ambronay e al “Festival MITO Settembre Musica” di Milano con “La Venexiana” e CLaudio Cavina

Collabora con l’orchestra “Academia Montis Regalis” diretta da Alessandro De Marchi e con l’ensemble “L’Astrèe-Montis Regalis” diretta da Giorgio Tabacco.

E’ stato ospite di importanti festival tra cui “Resonanzen” alla Konzerthaus di Vienna ed al “Lincoln Center” di New York, esibendosi con l’ensemble “Concerto Italiano” diretta da Rinaldo Alessandrini.

E’ attivo nella musica medievale facendo parte dei cantori “Ars Antiqua” con i quali si è esibito, tra l’altro, per l’Accademia Organistica Elpidiense (AP) e per l’associazione “G.Frescobaldi” di Lecce.

Nel febbraio 2002 ha debuttato, con il ruolo di Liscione, nell’intermezzo buffo “La Dirindina” di D.Scarlatti nell’ambito della 2^ Stagione Concertistica dell’Eurorchestra di Bari. Sempre con “La Dirindina” ha debuttato a Lecce con l’Orchestra Salentina “Terra d’Otranto”.

E’ stato ospite di diverse rassegne e festival tra cui:”Festival d’Evron”,”Festival de Sarrebourg”,”Festival Baroque Valloire”,”Festival Oude Muziek” a Utrecht (NL),”Festival Sinfonia en Perigord”,”Festival Grandezze & Meraviglie”, “Festival Spazio&Musica”, “XXXI Festival della Valle d’Itria” di Martina Franca in “Farinelli Imperatore del ‘700” , “6° Festival Misteria Paschalia” a Cracovia, “Lodz Philarmonia”, “Accademia Filarmonica Romana” al “Teatro Olimpico” di Roma, “XI Festival-Lodoviciano” di Viadana, “IX Festival dei Teatri possibili” di Foggia per “I Solisti Dauni”, “5° Festival Internazionale di Musica Antica” in Atri (Te), “8° Festival dell’Aurora” di Crotone, “9^ Rassegna Le Ore d’Organo” di Ancona.

Ha al suo attivo partecipazioni solistiche nell’ambito della musica contemporanea avendo tra l’altro cantato, nei “Carmina Burana” di Carl Orff per il “Festival Duni 2002” di Matera e nell’autunno 2004 è stato interprete, in prima mondiale, in “Der Misogyne” libretto di Gotthold Ephraim Lessing, musiche di Hans-Wilhelm Plate al “Lessingtheater” di Wolfenbuttel e al “Wolfsburg-Theater” di Wolfsburg (Germania).

Sempre all’estero, e come solista, è da segnalare la partecipazione al “1° Festival Internazionale d’opera di Miskolc” in Ungheria, e nell’Estate 2002, quale allievo scelto dal proprio Conservatorio, la partecipazione ad una Master-Class in canto lirico tenutosi in Corea del Sud presso la “Chung-Ang” University di Seoul partecipando al concerto finale svoltosi nel prestigioso “Art-Center”.

Ha al suo attivo da solista, diverse incisioni discografiche tra cui “Missa Romana” di G.B. Pergolesi con “Concerto Italiano” & Rinaldo Alessandrini ed. NAIVE, “L’Artemisia” di F.Cavalli con “Lavenexiana” e Claudio Cavina, “Magnificat” di Leonardo Leo con l’ensemble “La Confraternita de’ Musici” ed. Tactus, l’integrale delle “Romanze da Camera” di Giuseppe Verdi , coprodotto dal Conservatorio di Musica di Monopoli e dall’Istituto Italiano di Cultura di Budapest in occasione delle celebrazioni per il centenario Verdiano e “Missa Borromea” per soli e coro di Costanzo Antegnati co-prodotto dal “Collegio Borromeo” di Pavia e dalla “Biblioteca Ambrosiana” di Milano.